Per ridurre l’impatto dei processi produttivi e dei consumi energetici in un’ottica di crescente sostenibilità, l’esigenza strategica fondamentale delle politiche industriali globali prevede un crescente utilizzo di gas pulito e rinnovabile, così da ridurre la preponderante dipendenza dai combustibili di origine fossile, altamente inquinanti e costosi.

In quest’ottica, il biometano diventa il Green gas di elezione. Prodotto grazie alla fermentazione degli scarti agroalimentari e industriali, dei fanghi di depurazione e della parte organica dei rifiuti solidi urbani. La decomposizione di questi scarti organici permette la trasformazione dei gas prodotti in biometano.

ErreDue si inserisce in questo processo virtuoso, grazie all’idrogeno prodotto con energie rinnovabili tramite i generatori Mercury e Sirio, innalzando l’efficienza quantitativa e qualitativa del Biometano prodotto.

Il processo di biometanazione, infatti, produce anche anidride carbonica. La CO2, non viene immessa nell’atmosfera, ma impiegata in associazione con l’idrogeno fornito dai generatori ErreDue, per produrre altro biometano, elevando così dell’80% il rendimento complessivo di tutto il procedimento.

La produzione di idrogeno, necessario per la biometanazione, richiede molta energia. Grazie alla tecnologia elaborata da ErreDue, l’idrogeno è prodotto utilizzando il surplus delle FER, cioè le quote di energie rinnovabili in eccesso, che verrebbero altrimenti scartate.

I generatori di idrogeno Mercury e Sirio permettono quindi di:

  • ottenere biogas più pulito ed efficiente, che si può utilizzare o vendere
  • utilizzare e far fruttare il surplus di energia rinnovabile che sarebbe stata scartata
  • impiegare CO2 che altrimenti verrebbe immessa in atmosfera
mercury-g-64-generatore-idrogeno
Mercury G 64 generatore idrogeno e ossigeno

ErreDue ha già implementato impianti funzionali a questo scopo. Un esempio è rappresentato dal sistema Power-to-gas di ACEA, a Torino, che utilizza un generatore Mercury ErreDue, che fornisce 85m3 di idrogeno a 12 bar.

L’impiego del biometano come Green gas attraverso queste tecnologie rappresenta il 3% dell’attuale produzione nazionale di gas naturale che viene immesso in rete per i vari utilizzi.

In Italia, come in Germania e Danimarca, la Biometanazione sta diventando una realtà sempre più consolidata. Questo anche grazie al progetto “+Gas” che sta sviluppando ENEA in cui ErreDue si inserisce con i propri impianti: l’idrogeno, ricavato dal surplus elettrico delle FER, addizionato alla CO2 serve per produrre Biometano di alta qualità, derivato dalla fermentazione dei rifiuti organici. Mercury di ErreDue garantisce un aumento dell’80% del biometano ricavato, attraverso processo altamente sostenibile. Due volte sostenibili quindi con gli impianti ErreDue.